Romania

Comanescu ha perorato al CAE, per l'incoraggiamento della continuità dell'attuazione delle riforme nella Repubblica di Moldova

Il ministro degli Esteri, Lazar Comanescu, ha partecipato lunedì, alla riunione del Consiglio degli Affari Esteri (CAE) a Bruxelles, occasione con la quale ha perorato per l'incoraggiamento della continuità dell'attuazione del programma di riforme assunte dalla Moldova.

Secondo un comunicato del ministero degli Esteri, i ministri degli affari esteri riuniti nel CAE hanno discusso lo stato attuale e le priorità del Partenariato Orientale.

"Sono state discussi anche gli sviluppi nei paesi partner, compresi quelli di natura elettorale, della Repubblica di Moldova, Georgia e Bielorussia, ed anche la fase della relazione dell'UE-Ucraina. Il ministro Lazar Comanescu ha sottolineato l'importanza del rispetto degli impegni assunti in questo quadro strategico di cooperazione. Ha espresso il sostegno del rafforzamento della resilienza e delle aspirazioni di associazione politica ed integrazione economica dei partner orientali dell'UE. Allo stesso tempo, ha perorato per l'incoraggiamento della continuità dell'attuazione del programma di riforma e il rispetto delle condizionalità assunte dalla Moldova, la continuazione di un forte impegno dell'UE nei confronti delle autorità di Chisinau", menziona il MAE.

Per quanto riguarda il vicinato meridionale, il capo della diplomazia romena ha espresso il supporto per le pratiche che l'Alto Rappresentante dell'UE per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza, Federica Mogherini, intraprende per trovare una soluzione globale con il sostegno degli attori regionali ed internazionali. Come menziona la fonte citata, il funzionario romeno ha ribadito l'importanza di preservare l'unità, l'integrità, la sovranità e l'indipendenza della Siria nel processo di risoluzione politica del conflitto.

"Lo stato di attuazione della Strategia Globale dell'UE è stato discusso nella sessione congiunta di lavoro con i ministri della difesa dei paesi membri. Il ministro degli Esteri romeno si è pronunciato a favore di un processo di implementazione graduale, che rifletta in un modo ambizioso e pragmatico gli interessi di tutti gli stati membri. Il ministro Lazar Comanescu ha anche sottolineato l'importanza di un approccio da parte dell'UE che sia complementare con le priorità e le attività della NATO, anche attraverso l'attuazione della Dichiarazione congiunta dell'UE-NATO di Varsavia', si menziona nel comunicato del MAE.

D'altra parte, nell'ambito della riunione Amici dell'Albania, svolta a margine del CAE, il ministro Comanescu ha ribadito il sostegno dalla Romania della prospettiva europea dell'Albania e ha sottolineato l'importanza del rispetto da parte delle autorità di Tirana di tutte le cinque priorità fondamentali, compreso il rispetto dei diritti umani, "per il quale la Romania continuerà a fornire assistenza di specialità, anche a livello bilaterale, in particolare nei settori della corruzione e rafforzamento dello stato di diritto".

La fonte: l'Agenzia di stampa romena AGERPRES

 

Internazionalizzazione, Sala: Regione svolge ruolo diplomatico

12/17/16

"Regione Lombardia sta svolgendo un importante ruolo diplomatico per tutte le delegazioni straniere che vengono a Milano, in misura sempre maggiore. Siamo un punto di riferimento a livello internazionale". Lo ha detto il…

Giornata dedicata ai rapporti romeno-italiani, a Melegnano

04/27/16

Il Castello di Melegnano ha ospitato un momento dedicato alla storia comune dei popoli romeno ed italiano. E' stata evocata la personalità di Vasile Alecsandri, che ha descritto nei suoi versi l'eroismo degli italiani nelle …

Incontro di lavoro con il Prefetto di Milano

03/03/16

Il Console Generale di Romania a Milano, George Bologan, ha avuto un incontro di lavoro con il nuovo Prefetto di Milano, Alessandro Marangoni. L'incontro tra i due ufficiali si è svolto in un ambiente molto cordiale,…