Home

Commercio bilaterale Romania - Italia

INTERSCAMBIO COMMERCIALE TRA LA ROMANIA E L’ITALIA NEL PRIMO TRIMESTRE 2016

30 GIU - Secondo i dati dell’Istituto romeno di Statistica (INS), l’interscambio commerciale tra la Romania e l’Italia nel primo trimestre del 2016 ha raggiunto un valore complessivo

di 3,34 miliardi di euro, in leggero aumento dello 0,06% rispetto al corrispondente periodo del 2015. In particolare, la Romania ha esportato verso l’Italia beni per un valore pari a 1,7 miliardi di euro (-0,4% rispetto al primo trimestre del 2015), mentre le importazioni dall’Italia hanno raggiunto un valore di 1,6 miliardi di euro (+0,3% rispetto al corrispondente periodo dell’anno scorso). La bilancia commerciale della Romania riguardo agli scambi con l’Italia ha registrato un saldo commerciale positivo di 90,4 milioni di euro. Nel primo trimestre del 2016 l’Italia mantiene la seconda posizione dopo la Germania sia nella graduatoria dei Paesi fornitori sia in quella dei mercati di destinazione dell’export romeno, con una quota sul totale interscambio della Romania pari all’11,2% (12,4% del totale export e 10,3% del totale import).(ICE BUCAREST)

 

Commercio bilaterale Romania – Italia

Crescita valore dell'interscambio commerciale tra l’Italia e la Romania( 31 dicembre 2015)

Secondo i dati dell’Ufficio Nazionale del Registro del Commercio, l’interscambio commerciale tra l’Italia e la Romania nel 2015 ha raggiunto un valore complessivo di 13,643 miliardi di euro, in aumento del 8,57% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.

In particolare, la Romania ha esportato verso l’Italia beni per un valore pari a 6,786 miliardi di euro (+8,71% rispetto 2014), mentre le importazioni dall’Italia hanno raggiunto un valore di 6,856 miliardi di euro (+8,43% rispetto al corrispondente periodo del 2014). La bilancia commerciale della Romania riguardo agli scambi con l’Italia ha registrato un deficit commerciale di -70,58 milioni di euro.

Nel periodo gennaio-dicembre 2015 l’Italia si è classificata al secondo posto dopo la Germania sia nella graduatoria dei Paesi fornitori sia in quella dei mercati di destinazione dell’export romeno, con una quota sul totale interscambio della Romania pari al 12% (12,43% del totale export e 10,89% del totale import).

 

Investimenti italiani in Romania

Il 31 dicembre 2015, in Romania erano registrate 41.759 imprese con capitale italiano (20,70%), con un valore totale di investimenti (investimenti diretti) di 1,579 miliardi euro (settimo posto) e rappresentano il 3,99% del volume totale degli investimenti esteri in Romania. 

 

Crescita valore dell'interscambio commerciale tra l’Italia e la Romania

Secondo i dati dell’Istituto Romeno di Statistica, l’interscambio commerciale tra l’Italia e la Romania nel periodo gennaio-luglio del 2015 ha raggiunto un valore complessivo di 8,15 miliardi di euro, in aumento del 9,3% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.

In particolare, la Romania ha esportato verso l’Italia beni per un valore pari a 4,07 miliardi di euro (+11,3% rispetto ai primi sette mesi del 2014), mentre le importazioni dall’Italia hanno raggiunto un valore di 4,08 miliardi di euro (+7,1% rispetto al corrispondente periodo del 2014). La bilancia commerciale della Romania riguardo agli scambi con l’Italia ha registrato un deficit commerciale di 9,4 milioni di euro.

Nel periodo gennaio-luglio 2015 l’Italia si è classificata al secondo posto dopo la Germania sia nella graduatoria dei Paesi fornitori sia in quella dei mercati di destinazione dell’export romeno, con una quota sul totale interscambio della Romania pari al 12% (12,7% del totale export e 11,3% del totale import). (ICE BUCAREST)

 

Crescita valore dell'interscambio commerciale tra l’Italia e la Romania

Secondo i dati dell’Istituto romeno di Statistica (INS), l’interscambio commerciale tra l’Italia e la Romania nel primo semestre del 2015 ha raggiunto un valore complessivo di 6,83 miliardi di euro, in aumento del 9,3% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente. In particolare, la Romania ha esportato verso l’Italia beni per un valore pari a 3,42 miliardi di euro (+12,1% rispetto al primo semestre del 2014), mentre le importazioni dall’Italia hanno raggiunto un valore di 3,41 miliardi di euro (+6,7% rispetto al primo semestre del 2014).

La bilancia commerciale della Romania riguardo agli scambi con l’Italia ha registrato un saldo commerciale positivo di 11,3 milioni di euro. Nel primo semestre del 2015 l’Italia si è classificata al secondo posto dopo la Germania sia nella graduatoria dei Paesi fornitori sia in quella dei mercati di destinazione dell’export romeno, con una quota sul totale interscambio della Romania pari all’11,9% (12,6% del totale export e 11,2% del totale import).(ICE BUCAREST)

 

Interscambio commerciale tra l’Italia e la Romania nel primo trimestre 2015 

„Secondo i dati dell’Istituto romeno di Statistica (INS), l’interscambio commerciale tra l’Italia e la Romania nel primo trimestre 2015 ha raggiunto un valore complessivo di 3,33 miliardi di euro, in aumento del 12,5% rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno .
In particolare, la Romania ha esportato verso l’Italia beni per un valore pari a 1.716,7 milioni di euro (+17,5% rispetto al primo trimestre del 2014), mentre le importazioni dall’Italia hanno raggiunto un valore di 1.619,2 milioni di euro (+7,9% rispetto al primo trimestre del 2014). La bilancia commerciale della Romania riguardo agli scambi con l’Italia ha registrato un saldo commerciale positivo di 97,5 milioni di euro.
Nel primo trimestre del 2015 l’Italia mantiene la seconda posizione dopo la Germania sia nella graduatoria dei Paesi fornitori sia in quella dei mercati di destinazione dell’export romeno, con una quota sul totale interscambio della Romania pari all’11,8 (12,8% del totale export e 11% del totale import)”.

 

Romania - +7% interscambio commerciale tra l’Italia e la Romania nel 2014

Secondo i dati ell’Istituto romeno di Statistica (INS), l’interscambio commerciale tra l’Italia e la Romania nel 2014 ha raggiunto un valore complessivo di 12,58 miliardi di euro, in aumento del 6,9% rispetto al 2013. In particolare, la Romania ha esportato verso l’Italia beni per un valore pari a 6.243,6 milioni di euro (+9,1% rispetto al 2013), mentre le importazioni dall’Italia hanno raggiunto un valore di 6.337,6 milioni di euro (+4,3% rispetto al 2013). La bilancia commerciale della Romania riguardo agli scambi con l’Italia ha registrato un saldo commerciale negativo di 94 milioni di euro. Nel 2014 l’Italia si è classificata ancora una volta al secondo posto dopo la Germania sia nella graduatoria dei Paesi fornitori sia in quella dei mercati di destinazione dell’export romeno, con una quota sul totale interscambio della Romania pari all’11,3 (11,9% del totale export e 10,8% del totale import).

 

Investimenti italiani in Romania

Il 31 agosto 2014, in Romania erano registrate 38.716 imprese con capitale italiano, con un valore totale di investimenti (investimenti diretti) di 1,75 miliardi euro (sesto posto) e rappresentano il 4,94% del volume totale degli investimenti esteri in Romania. Nei primi otto mesi di 2014 erano già registrate 1.687 nuove società con capitale italiano.

 

Romania – Interscambio commerciale tra l’Italia e la Romania: + 6,5% nel periodo Gennaio-Novembre 2014

Secondo i dati dell’Istituto romeno di Statistica (INS), l’interscambio commerciale tra l’Italia e la Romania, nel periodo gennaio-novembre 2014, ha raggiunto un valore complessivo di 11,67 miliardi di euro, in aumento del 6,5% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente. In particolare, la Romania ha esportato verso l’Italia beni per un valore pari a 5.812,7 milioni di euro (+9,1% rispetto ai primi undici mesi del 2013), mentre le importazioni dall’Italia hanno raggiunto un valore di 5.858,5 milioni di euro (+4,1% rispetto al corrispondente periodo del 2013).

La bilancia commerciale della Romania, riguardo agli scambi con l’Italia, ha registrato un saldo commerciale negativo di 45,8 milioni di euro. Nel periodo gennaio-novembre dell’anno scorso, l’Italia si è classificata al secondo posto, dopo la Germania, sia nella graduatoria dei Paesi fornitori sia in quella dei mercati di destinazione dell’export romeno, con una quota sul totale interscambio della Romania pari all’11,37 (11,9% del totale export e 10,9% del totale import). 

Internazionalizzazione, Sala: Regione svolge ruolo diplomatico

12/17/16

"Regione Lombardia sta svolgendo un importante ruolo diplomatico per tutte le delegazioni straniere che vengono a Milano, in misura sempre maggiore. Siamo un punto di riferimento a livello internazionale". Lo ha detto il…

Giornata dedicata ai rapporti romeno-italiani, a Melegnano

04/27/16

Il Castello di Melegnano ha ospitato un momento dedicato alla storia comune dei popoli romeno ed italiano. E' stata evocata la personalità di Vasile Alecsandri, che ha descritto nei suoi versi l'eroismo degli italiani nelle …

Incontro di lavoro con il Prefetto di Milano

03/03/16

Il Console Generale di Romania a Milano, George Bologan, ha avuto un incontro di lavoro con il nuovo Prefetto di Milano, Alessandro Marangoni. L'incontro tra i due ufficiali si è svolto in un ambiente molto cordiale,…