Home

LE STATISTICHE CONFERMANO LA CRESCITA DEL 4,3% DEL PIL ROMENO MA GLI INVESTIMENTI RALLENTANO

09 GIU - L’Istituto Nazionale di Statistica (INS) ha confermato ieri la crescita dell’economia romena del 4,3% nel primo trimestre dell'anno con uno spettacolare aumento dei consumi. Gli economisti avvertono tuttavia che la crescita dei consumi privati puo’ risultare non sostenibile soprattutto nel contesto in cui gli investimenti rallentano. Nel 1° trimestre dell’anno il PIL è stato pari a 185,7 miliardi di Lei, in crescita dell’1,6% rispetto al quarto trimestre del 2015 e del 4,2% rispetto ai primi tre mesi dello scorso anno. I consumi hanno contribuito alla crescita del PIL per il 6,8% mentre gli investimenti per l’1,3%.

PIL ROMANIA: +4,3% NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2016

08 GIU - Il valore del Prodotto Interno Lordosecondo i dati dell’INS (Istituto Nazionale di Statistica), è stato nel primo trimestre del 2016 di 150 miliardi di Lei, ai prezzi correnti. Il valore del PIL in euro è stato di 33,4 miliardi, al cambio medio trimestrale della BNR di 1 euro = 4,49 lei. Nel primo trimestre del 2016 il prodotto interno lordo (dati destagionalizzati) è aumentato dell’1,6% rispetto al trimestre precedente e del 4,3% rispetto al primo trimestre del 2015. Considerando il contributo settoriale alla formazione del PIL nel primo trimestre del 2016, l’industria ha rappresentato il 21,1% del PIL, le costruzioni il 3,7%, l’agricoltura il 1,6% e le imposte nette sui prodotti il 13,6%.

AUMENTANO GLI INVESTIMENTI NEL PRIMO TRIMESTE DEL 2016, +7,5%

08 GIU - Secondo le informazioni provvisorie dell’Istituto Romeno di Statistica (INS), gli investimenti netti nell’economia nazionale nel primo trimestre del 2016 hanno toccato 2,86 miliardi di euro, in aumento del 7,5% rispetto al corrispondente periodo del 2015. Gli investimenti in nuove costruzioni hanno raggiunto circa 1,1 miliardi di euro, in diminuzione dello 0,9% rispetto al primo trimestre del 2015, rappresentando il 38,4% del totale degli investimenti nell’economia nazionale. Per gli investimenti realizzati in macchine ed attrezzature (inclusi i mezzi di trasporto) è stato riscontrato un valore di circa 1,44 miliardi euro, con un avanzo rispetto all’anno precedente del 16,1%, pari al 50,2% del totale. Per quello che riguarda la componente altre spese gli investimenti sono stati di circa 330 milioni di euro, in aumento del 4,5% rispetto al corrispondente periodo del 2015(ICE BUCAREST).

IL SETTORE DELLE COSTRUZIONI IN ROMANIA CONTINUA AD ATTRARRE IDE

7 GIU-Il settore delle costruzioni è riuscito ad attrarre quasi il 9% degli investimenti di capitale straniero nello scorso mese. Quasi l’11 per cento delle imprese di nuova costituzione ha dichiarato come sfera di attività il settore immobiliare. I Paesi di provenienza dei maggiori investitori sono stati i Paesi Bassi con 8,6 miliardi di euro, l’Austria con 4,8 miliardi di euro e la Germania con 4,5 miliardi di euro( Confindustria Romania)

LA ROMANIA È 49ESIMA NELLA CLASSIFICA IMD DELLE ECONOMIE PIU’ COMPETITIVE DEL MONDO MA PREVALE NELL’EST EUROPA

03 GIU - La Romania è scesa di due posizioni nella classifica delle economie piu’ competitive del mondo realizzata dall'Istituto Internazionale per lo Sviluppo dell'Amministrazione di Losanna (International Institute for Management Development (IMD) e ora occupa la 49esima posizione su 61. Il Paese rimane tuttavia tra i piu’ competitivi dell’Est Europa superando la Bulgaria (50) e la Croazia (58). Negli ultimi due anni, la Romania aveva occupato il 47esimo posto, registrando un progresso significativo rispetto agli anni precedenti (55 esima posizione nel 2013). L’analisi IMD mostra tuttora i progressi che del Paese in termini di PIL, diversificazione dell’economia, deficit, sovvenzioni e spese delle imprese per la ricerca e lo sviluppo, controbilanciati pero’ da un calo in termini di stabilità dei tassi di cambio, occupazione a lungo termine, evasione fiscale, finanze pubbliche e leggi sull'immigrazione(ICE BUCAREST).

EUROSTAT: AD APRILE TASSO DI DISOCCUPAZIONE INVARIATO AL 6,4%

03 GIU - Il tasso di disoccupazione in Romania nel mese di aprile e’ stato del 6,4%, invariato rispetto al mese precedente, informa Eurostat. Nella zona euro la disoccupazione ha raggiunto ad aprile un tasso del 10,2%, in calo dall’11% dello stesso periodo del 2015, mentre nell'Unione Europea è sceso all’8,7% dall’8,8% di marzo, registrando il livello più basso dall'aprile 2009. Il tasso di disoccupazione piu’ alto si e’ registrato in Grecia (24,2%) e Spagna (20,1%), mentre la Romania continua ad essere uno degli Stati membri con il tasso di disoccupazione piu’ basso insieme a paesi come la Repubblica Ceca (4,1%) e la Germania (4,2%)(ICE BUCAREST).

Romania: da Parlamento ok a nuove leggi su appalti pubblici

Il Parlamento romeno ha adottato una nuova normativa sugli appalti pubblici finanziati attraverso fondi europei. Le nuove leggi riguardano il settore degli appalti pubblici ed i servizi di pubblica utilità, le concessioni e i ricorsi in materia di aggiudicazione degli appalti. L'elemento principale è l'eliminazione dai bandi di gara pubblici del criterio del maggior ribasso e l'introduzione di un criterio di aggiudicazione basato sul rapporto "qualità-prezzo".

Associazione Italiana di Automazione Meccatronica:il Dott. Adrian Georgescu ed il settore Automotive in Romania.

Il Dott. Adrian Georgescu, Ministro Consigliere Affari Economici e Commerciali del Consolato Generale di Romania, è intervenuto durante il ricco programma dell’ Assemblea Annuale 2016 dell' Associazione Italiana di Automazione Meccatronica (AIDAM) presso il Kilometro Rosso sul tema “Fabbrica Intelligente” lo scorso 14 aprile a Bergamo.

Il Dott. Georgescu ha richiamato l'attenzione di circa cento aziende con una chiara e dettagliata spiegazione delle opportunità che la Romania offre nel sempre crescente settore dell' Automotive, le opportunità fiscali proposte nel Paese e la preparazione tecnologica delle Università che popolano la nazione arricchendola di Ingegneri quotati a livello internazionale nei settore Meccanica, Elettronica ed Information Technology.  Il risultato per la nazione è semplice: un prodotto interno lordo in grado di sorprendere per crescita tutte le economie Europee, un sempre maggiore interesse da parte d' investitori esteri nel Paese ed un comparto Automotive di successo internazionale.

LA ROMANIA, IL PAESE PIU’ COMPETITIVO IN EUROPA PER TASSAZIONE SUI PROFITTI

19 MAG - La Romania ha una delle più basse tassazioni sul profitto del mondo: meno di un quinto del profitto registrato, rileva un rapporto della rete internazione contabile internazionale e di consulenza fiscale, UHY. L'imposta romena sui profitti del 16% calcolata per un reddito imponibile di un milione di dollari per l’anno fiscale 2015 è molto inferiore rispetto alla media globale del 27% e alla media europea del 25,3%. Il livello medio tra gli Stati del G7 è ancora più alto, raggiungendo il 32,3%. Tra gli stati dell'Europa centrale e orientale, la Romania è il più attraente da questo punto di vista, seguita dalla Polonia e della Repubblica Ceca con il 19% e dalla Croazia con il 20%. UHY spiega che il basso tasso di profitto può aiutare i Paesi a creare un vantaggio competitivo che puo’ generare la crescita partecipando allo sblocco degli investimenti di somme più elevate provenienti dai profitti registrati.

AL VIA L’OTTAVA EDIZIONE DEL FESTIVAL ITALIANO IN ROMANIA

13 MAG - E’ iniziato il Festival Italiano in Romania organizzato dall’Ufficio ICE di Bucarest e giunto ormai all’ottava edizione. L’evento, patrocinato dall’Ambasciata d'Italia, intende promuovere le eccellenze del Made in Italy attraverso un insieme di attività e iniziative che coinvolgono nel contempo le aziende italiane e il pubblico romeno. Il Festival si svolge dal 12 maggio al 24 giugno con un denominatore comune, quello di diffondere l’immagine e il prodotto italiano in vari settori: food, moda, arredamento ma anche editoria e cultura​.Tra i tanti eventi in programma (consultabile al linkhttp://www.festivalitalian.ro/), quest’anno spiccano il “Wine & Food Day”, una minifiera del gusto in cui saranno promossi vini e prodotti agro-alimentari “Made in Italy” di eccellenza provenienti da diverse regioni.

Internazionalizzazione, Sala: Regione svolge ruolo diplomatico

12/17/16

"Regione Lombardia sta svolgendo un importante ruolo diplomatico per tutte le delegazioni straniere che vengono a Milano, in misura sempre maggiore. Siamo un punto di riferimento a livello internazionale". Lo ha detto il…

Giornata dedicata ai rapporti romeno-italiani, a Melegnano

04/27/16

Il Castello di Melegnano ha ospitato un momento dedicato alla storia comune dei popoli romeno ed italiano. E' stata evocata la personalità di Vasile Alecsandri, che ha descritto nei suoi versi l'eroismo degli italiani nelle …

Incontro di lavoro con il Prefetto di Milano

03/03/16

Il Console Generale di Romania a Milano, George Bologan, ha avuto un incontro di lavoro con il nuovo Prefetto di Milano, Alessandro Marangoni. L'incontro tra i due ufficiali si è svolto in un ambiente molto cordiale,…